Prevenire la malattia di Marek

La malattia di Marek è una comune malattia virale linfoproliferativa che colpisce le specie di pollame a livello internazionale. Prende il nome dal veterinario ungherese József Marek che per primo lo scoprì e lo spiegò nel 1907. La patologia di Marek è causata da un herpesvirus aviario che causa gravi sofferenze negli animali, con disturbi che vanno dal danno ai nervi periferici allo sviluppo dei linfomi.

Come si trasmette

Il virus che causa la malattia di Marek è altamente contagioso e viene trasmesso attraverso la polvere e le scaglie perse del derma dei polli infetti. Può sopravvivere a lungo nel loro habitat e nell’ambiente circostante. La patologia di Marek è una malattia radicalmente complessa. Le prognosi cliniche variano in modo significativo in base al ceppo virale, all’età e alle condizioni degli animali e ad altri componenti. È costantemente difficile distinguere questa patologia da altre malattie, poiché si manifesta con diverse sindromi caratterizzate da segni molto variabili.

Sintomi della malattia

I disturbi clinici più comuni includono lesioni ai nervi periferici, che possono potenzialmente causare paralisi o problemi neurologici persistenti, e la formazione di tumori di nervi, organi, muscoli e tessuti epiteliali. Negli animali non in custodia sono possibili segni clinici come paralisi delle gambe, perdita di peso, cecità o altre anomalie oculari, danni cutanei ai follicoli delle piume, affaticamento, emaciazione e mortalità prematura. Anche gli animali feriti rimangono immunosoppressi e quindi più predisposti a contrarre altre patologie infettive.

Prevenire la malattia di Marek

Di fronte alla mancanza di terapie efficaci, l’unica soluzione per combattere la patologia di Marek è prevenirla con la vaccinazione, introdotta nel 1970 con ottimi risultati. Poi, negli anni ’80 e ’90, sono emerse forme più nuove e virulente del virus, che hanno reso necessario lo sviluppo di nuovi vaccini. Tuttavia, la vaccinazione previene l’infezione, ma non impedisce la diffusione del virus, poiché anche gli animali vaccinati hanno la possibilità di essere portatori del virus. Per questo motivo, è essenziale mettere insieme misure di pulizia precise.

Perché combattere le malattie aviarie

La lotta alla patologia di Marek è un’attività essenziale per ogni agricoltore. Secondo le Nazioni Unite per l’agricoltura e l’alimentazione (FAO), il consumo di carne di pollame per abitante è quintuplicato rispetto all’inizio degli anni 1960. Grazie alla prevenzione di un gran numero di patologie gli allevatori di pollame hanno la possibilità di garantire la salute dei loro animali e fornire proteine ​​di alta qualità per soddisfare la crescente domanda globale. Sottolineando la prevenzione piuttosto che la cura, ci impegniamo a garantire la pace degli animali e la stabilità alimentare per le generazioni a venire.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.